La bicicletta volante

La bicicletta volante
Fabio Giallombardo
recensioni
marzo 2014
pp. 180, € 15,00
isbn 978-88-97044-40-6

La Palermo dei primi anni novanta, dove, accanto alla decadente magnificenza delle ville gattopardesche brulica l’infima miseria dei ghetti, tra il degrado e l’oppressione, la prostituzione e l’incesto. Poi l’approdo alla terra promessa della ricca Milano del nuovo millennio, che diventa speranza di rinascita, fede nel riscatto, ma anche il luogo dove i fantasmi del passato riaffiorano intatti, ancora più subdoli e minacciosi.
La lettera d’amore di Gaspare Traina al proprio figlio Salvatore apre un baratro sulla storia italiana degli ultimi venti anni, sugli intrecci tra mafia e politica, sul rapporto fra il riciclaggio del denaro e gli affari nella sanità. Una lettera che diventa il racconto di una saga familiare intrisa di passione e paura, di disperazione e gioia di vivere, dove la primitiva semplicità del gioco del calcio si fa metafora di un’utopia possibile, di uno slancio vitale attraverso cui tentare di sfuggire a un sistema tentacolare.
Un romanzo dalla narrazione avvincente, in cui, nella trama come nello stile, l’alto e il basso si mescolano fino a confondersi, non più distinguibili e fra loro complementari. Come nella vita.

In appendice, un breve dizionario (per lettori non palermitani), dedicato alla spiegazione etimologica e storica di alcuni termini dialettali utilizzati nel romanzo.

Primo classificato all’edizione 2015 del premio Ninni Cassarà.

sfoglia i primi capitoli in PDF
PDf

acquista on-line
logo carrello

Aggiungi ai preferiti : Permalink.