Studio83

un ottimo lavoro delle Edizioni Autodafé, che abbiamo già avuto modo di verificare ne “Il mare di Spalle” e che ritorna anche in “Vuoti a perdere”. Non mi sono imbattuta in refusi e l’impaginazione è pressoché perfetta, come l’editing che si vede poco…
(Studio83)

Bookmark the permalink.