Proposte editoriali

Per una prima valutazione di proposte editoriali, si richiede l’invio di una sinossi ampia ed esaustiva a: direzione@autodafe-edizioni.com.
La sinossi è indispensabile per valutare, in via preliminare, la compatibilità dell’opera con la linea editoriale di Autodafé (esclusivamente narrativa attenta alle grandi tematiche sociali della realtà italiana contemporanea).

In caso di potenziale interesse verrà richiesto all’autore l’invio dell’opera completa (formato pdf) per una valutazione nel merito.

In caso di interesse alla pubblicazione, la casa editrice sottoporrà all’autore una proposta di collaborazione editoriale in partnership.

 

Servizi editoriali

La redazione di Autodafé fornisce, su richiesta, servizi editoriali per le opere che non possono rientrare nel catalogo della casa editrice.

Oltre che per le opere di narrativa non compatibili con la linea editoriale, i servizi editoriali sono disponibili anche per opere di saggistica e manualistica (ma NON per la poesia).

Si consiglia di prendere visione della diversa tipologia di servizi editoriali offerti e dei relativi costi indicativi.

Le richieste possono essere indirizzate a:
servizi-editoriali@autodafe-edizioni.com
oppure
redazione@autodafe-edizioni.com

Presentazione della proposta e della relativa sinossi

Gli autori interessati possono proporre le proprie opere, in forma riservata, alla direzione editoriale di Autodafé.

Le opere devono essere pertinenti con la linea editoriale: narrativa (romanzi o raccolte di racconti) attenta alle grandi tematiche sociali nella realtà dell’Italia contemporanea. (Per una migliore comprensione della linea editoriale si suggerisce di dare uno sguardo al catalogo della casa editrice e alla presentazione dei titoli pubblicati).

La proposta editoriale dell’autore deve contenere:
– un breve profilo biografico
– una sinossi ampia ed esaustiva dell’opera (spiegazione della trama in forma completa; evidenziazione delle tematiche; accenno alle scelte strutturali; indicazione, tassativa, delle dimensioni in battute)
– le motivazioni per cui la si ritiene adatta alla linea editoriale di Autodafé
– una dichiarazione in cui l’autore conferma di essere in possesso dei diritti relativi alla commercializzazione dell’opera stessa.
NON va allegato alcun manoscritto, né parziale né totale dell’opera.

La proposta va indirizzata a:
direzione@autodafe-edizioni.com
Costituisce titolo preferenziale, nella valutazione delle proposte, la buona conoscenza della nostra casa editrice, della sua linea editoriale e delle opere pubblicate: tutti elementi fondamentali per una presentazione in linea con il progetto di Autodafé.
La valutazione, in questa prima fase, sarà effettuata soltanto in relazione all’idea narrativa dell’autore. Solo per le opere giudicate meritevoli di attenzione verrà successivamente chiesto all’autore, da parte della redazione, di rendere disponibile il testo per una valutazione stilistica e letteraria.

È garantita a tutti una risposta in tempi brevi.

Partnership editoriale

A partire dal gennaio 2019, Autodafé propone agli autori interessati esclusivamente questa tipologia di collaborazione, in luogo del tradizionale contratto di edizione.
Si tratta di una proposta che verrà rivolta esclusivamente alle opere compatibili, per qualità letteraria e tematiche affrontate, con il catalogo della casa editrice, dopo attenta valutazione del manoscritto.

Il contratto di edizione in partnership prevede una compartecipazione ai costi e ai ricavi, in percentuali variabili secondo i casi.
A fronte di un investimento richiesto anche all’autore vengono naturalmente garantite più ampie percentuali nella ripartizione dei ricavi.

L’autore mette a disposizione la propria opera.
Autore e editore condividono, secondo gli accordi, i costi per la lavorazione editoriale e la produzione dell’opera.
Autore e editore collaborano, unendo le proprie competenze, al miglioramento dell’opera da pubblicare.
Autore e editore si dividono, secondo possibilità, i compiti di promozione dell’opera.
L’editore mette a disposizione, in tutte le fasi, la propria struttura organizzativa e la propria rete di distribuzione nazionale (LibroCo).

La ripartizione dei contributi ai costi e del diritto ai ricavi viene definita di volta in volta, dopo la lettura e valutazione del testo dell’opera, in base ai preventivi effettuati dall’editore.
Non possono pertanto essere avanzate, a priori, cifre indicative.
Tutti gli aspetti relativi all’accordo verranno formalizzati dall’editore nella proposta contrattuale, in caso di interesse alla pubblicazione.