L’uomo perfetto

di Alessandro Didoni

LAURA
La carriera di Laura prometteva bene. Chiaramente grazie alle conoscenze dei suoi genitori. Sì insomma, una raccomandata. Ma in Italia si sa, è così che funziona. Lei non se ne vergognava, anzi, si vantava sempre di avere una famiglia influente. Gente che conta. Mica era una pezzente. Si laureò col massimo dei voti in scienze politiche e diventò l’assistente di un importante professore universitario.

leggi tutto

Contatto non gradito

di Francesca Giorgi

– Ciao Franca, come stai? Quanto tempo…
Erano mesi che non ci incontravamo. Da quando io mi ero trasferita a Firenze ci aggiornavamo più che altro via email e telefono. E ora Lucia, a Firenze per una visita a dei parenti, mi aveva chiamata per vederci.
Ci siamo sedute al tavolino del caffè e abbiamo iniziato a chiacchierare. Prima le domande di rito sul lavoro e la famiglia, poi sempre più nell’intimità delle nostre vite.
– La vedi ancora Ada? – Ada era l’altra amica, con cui avevo mantenuto i rapporti dopo l’esperienza romana nella quale ci eravamo conosciute.

leggi tutto